Inviaci il tuo articolo


Il Tulipano è anche su Facebook , clicca QUI.

Se desiderate pubblicare e/o collaborare con il Tulipano, contattateci al seguente indirizzo:

redazioneviolantino@gmail.com

Un membro della redazione vi ricontatterà il prima possibile.

Grazie!

2 responses

12 10 2010
lioneisy

RICORDANDO AL MONDO LA PROMESSA DI OBAMA: 14 SETTEMBRE 2011, FINE DELL’EMBARGO!

Il mese scorso Obama ha dichiarato che gli Stati Uniti toglieranno l’embargo a Cuba il prossimo 14 di settembre 2011. Alla buon ora! Spero solo che Fidel Castro possa vedere questo momento storico prima di morire.
Ma ammesso che cio’ sia vero, perchè poi non sarebbe la prima volta che Obama fa marcia indietro su certi temi, posticipando la data in ragione di convenienze politiche interne, chi risarcirà l’isola caraibica e i suoi abitanti per gli oltre 40 anni di privazioni e sofferenze dovuti in massima parte all’isolamento commerciale? Chi pagherà per l’inutile e gratuito sadismo politico internazionale contro Cuba? Nessuno ovviamente. Si dirà che se la sono cercata, che in fondo è stata una loro scelta, il cui unico responsabile è la famiglia Castro, che non ha voluto calare le braghe davanti al ricatto del gigante statunitense, si dirà che hanno scelto liberamente di vivere nella miseria socialista invece di scegliere la ricchezza che sarebbe loro venuta svendendo i propri ideali di libertà e indipendenza…Chi plaudira’ al contrario, mi piacerebbe vederlo, all’eroismo di questo popolo e del suo leader maximo che hanno conservato la propria dignità in mezzo a un mondo di ladri, venduti e opportunisti? Spero vivamente che Obama celebri l’evento con tutti i festeggiamenti del caso, lui che, nonostante tutto, dopo Kennedy forse è stato il presidente americano che più si è dichiarato a favore della risoluzione del nodo cubano, anche se c’è da dire che finora la sua politica in proposito non ha, di fatto, ancora sortito apprezzabili risultati. Si, proprio lui, Obama potrebbe, e dovrebbe, essere la persona giusta per svelare al mondo l’eroismo di Cuba, porgendo, e perchè no, anche delle scuse ufficiali USA al popolo cubano, facendolo di fronte alle televisioni di tutto il mondo. Sarebbe una bella cosa, ancorchè dovuta, un bel gesto che giustificherebbe la fiducia che molti nel mondo hanno riposto nel leader americano all’indomani del suo insediamento alla Casa Bianca. La stessa cosa dovrebbero fare altri paesi nel mondo, primi fra tutti quelli dell’America Latina, che sicuramente festeggieranno l’evento, in testa a tutti il Venezuela di Chavez…E in quanto ai governi europei? Che dire, beh, diciamolo francamente, cosa ci si puo’ aspettare da un Europa che ultimamente ha visto aumentare il consenso della destra, specie nei paesi dal tenore di vita più alto come Austria, Svezia, Svizzera, Francia, Italia…Paesi tanto prima prosperosi quanto ora prostrati dalla più grande crisi economica dal dopoguerra…Viene da pensare che è proprio vero che quando si è in difficoltà gli unici ad aiutarti spesso sono proprio quelli che stanno o sono stati male come te, e che quindi ti possono capire. Coraggio anche e te, vecchia Europa!

13 10 2010
ilenia

ciao Lion! grazie per il tuo contributo!
posso chiederti per favore di mandarlo all’indirizzo redazioneviolantino@gmail.com ? è la mail a cui chiediamo di inviare gli interventi affinchè possano essere pubblicati…. e un’altra cosa importante: nella mail puoi indicare nome, oognome, provincia da cui scrivi e abbinare una tua foto profilo e un’immagine per l’articolo entrambe ad alta definizione?
GRAZIE!!!!
Ilenia (redazione TULIPANO)




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: